MELANZANE FRENCH FRIES

Melanzane croccanti

Questa sfiziosa ricetta ti consentirà di preparare un’alternativa golosa alle solite melanzane, oltre ad essere un buon compromesso anche per coloro che mangerebbero patatine tutti i giorni!

Le Melanzane french fries sono infatti ottime sia come contorno ad un hamburger o a qualsivoglia pietanza, sia come originale snack aperitivo, perfetto anche per gli amici intolleranti al glutine.

La crosticina di albume e maizena, che avvolge questi stick di melanzana, crea, inoltre, una specie di “guscio” intorno alla verdura facendo sì che il risultato sia croccante ed asciutto, contrariamente alla nota assorbenza spugnosa delle melanzane.

Facile, veloce ed economica, questa ricetta ti aiuterà a far mangiare le melanzane anche a chi solitamente non le gradisce molto.

Cosa ti serve

Tagliere

Coltello tranciante grande

Pelapatate

Ciotola media

Piatto fondo x 2

Forchetta x 2

Cucchiaino

Pentola alta per frittura

Piatto o vassoio di servizio

Carta fritti (o carta assorbente da cucina)

Mestolo forato (o schiumarola)

Ingredienti

Dosi per 4 persone

Melanzana viola gr 600-700

Albumi d’uovo pz 2

Maizena o amido di mais gr 200

Curcuma in polvere 3-4 cucchiaini (a gusto)

Aromi per patate al forno (in polvere) 3 cucchiaini

Sale fino ½ cucchiaino

Olio di semi di girasole (o arachide) q.b. per friggere

Preparazione MELANZANE FRENCH FRIES

Taglia ed elimina gli apici della melanzana poi sbucciala con il pelapatate.

Appoggiandoti sul tagliere, taglia la melanzana a fette trasversali dello spessore di 6-7 mm, poi taglia ancora ciascuna fetta a listelli sempre di 6-7 mm, ottenendo dei bastoncini di misura abbastanza omogenea.

Preparazione melanzane con albumePreparazione melanzane con albumeVersa gli albumi nella ciotola media e sbatti bene con la forchetta in modo che diventino schiumosi.

Mescola in un piatto fondo, con un’altra forchetta, la maizena, il sale, la curcuma e gli aromi in polvere in modo da creare una miscela uniforme.

Versa nella pentola l’olio di semi (uno spessore di circa due dita), poni sul fuoco a fiamma vivace e fai scaldare bene.

Melanzane in preparazione con MaizenaNel frattempo, prendendone una manciata alla volta, immergi i bastoncini di melanzana nell’albume sbattuto, scolali un poco e rotolali nel composto di maizena, in modo che ne siano uniformemente ricoperti; poggiali, man mano, nell’altro piatto fondo pulito.

Quando l’olio è bollente, abbassa un poco la fiamma e butta dentro la prima manciata di stick di melanzana e fai cuocere qualche minuto fino a completa doratura, rigirandoli ogni tanto, delicatamente, con il mestolo forato.

Quando sono cotti, scolali bene con il mestolo forato e sistemali man mano su un vassoio ricoperto da carta per fritti; procedi in modo analogo fino ad esaurimento di tutti gli stick.

Terminata la cottura, aggiusta eventualmente di sale e trasferisci le tue golose melanzane french fries su un piatto da portata e gustale belle fragranti, magari accompagnate da un mix di saporite e genuine salse Froghy style come, ad esempio, la maionese tradizionale o all’avocado o anche la salsa yogurt (clicca su ciascuna per scoprirne la ricetta).

Stick di Melanzana

Note e curiosità

La denominazione “French Fries” è, a quanto pare, da attribuire agli Americani che la coniarono durante la loro permanenza in Belgio al tempo della prima guerra mondiale.

Gli abitanti del Belgio, infatti, avrebbero cominciato a mangiare le patate fritte già nel 1600, quando, in inverno, i corsi d’acqua diventavano completamente gelati ed era impossibile pescare. Sostituirono, quindi, i piccoli pesci di fiume proprio con le patate, tagliate a bastoncino e poi fritte in olio bollente, come appunto facevano con i pesci.

Poiché la lingua ufficiale dell’esercito belga era il francese, i soldati americani iniziarono a chiamare quel tipo di patate con l’appellativo di French fries.

Di rientro in patria, i soldati americani portarono con sé la ricetta di questo nuovo piatto e, dopo la  guerra mondiale, le neonate catene di fast food fecero di questa nuova tipologia di alimento un vero e proprio cavallo di battaglia, dando il via alla loro universale diffusione.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on telegram

Grazie ... ti risponderò al più presto