TORTA COCCO, MENTA E LIME

Torta con Menta e Lime

Un dolce morbido e leggero, piacevolmente aromatico e dal gusto fresco e lievemente esotico.

La Torta cocco, menta e lime, a base di farina di farro, è la colazione ideale per iniziare la giornata in modo sano e gustoso anche nella stagione più calda, quando la voglia di sapori più leggeri e rinfrescanti si fa sentire maggiormente.

Ottima anche per un break o una merenda, affiancata, perché no, da un buon frullato di frutta o da una fresca pallina di gelato o di sorbetto.

Cosa ti serve

Fruste elettriche (o a mano)

Ciotola grande

Ciotola media

Mini tritatutto

Grattugia fine

Spremi agrumi

Cucchiaio

Forchetta

Teglia tonda diam. cm 22-24

Carta da forno

Piatto o vassoio di servizio

Ingredienti

Dosi per 8 persone

Farina di farro gr 120

Farina di cocco gr 40 + 1 cucchiaio per decorare

Amido di mais gr 40

Succo e scorza di 2 lime

Menta foglie pz 20 (se sono molto grandi, riduci leggermente la quantità)

Uova intere pz 3

Zucchero di canna integrale gr 120

Lievito vanigliato 1 bustina

Olio evo (o di semi di girasole) gr 70

Zucchero a velo (meglio se di canna) q.b. per decorare

Preparazione TORTA COCCO, MENTA E LIME

Accendi il forno statico a 180°C e fai preriscaldare.

Pesa e versa nella ciotola media la farina di farro, quella di cocco e l’amido di mais, poi aggiungi anche il lievito e la scorza grattugiata dei lime: mescola il tutto con una forchetta.

Lava ed asciuga con carta da cucina le foglie di menta, poi sminuzzale finemente con il mini tritatutto (a mano o elettrico) e metti da parte.

Sguscia le uova nella ciotola grande e, dopo aver unito anche lo zucchero, frulla il tutto con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto liscio e spumoso.

Continuando sempre a mescolare con le fruste, aggiungi a filo, poco alla volta, il succo di lime e l’olio.

Quando è tutto ben amalgamato, arresta le fruste e unisci nella ciotola il preparato di farine, amido e lievito, mescola grossolanamente con la forchetta ed aziona nuovamente le fruste, mescolando fino al completo assorbimento degli ingredienti in polvere.

A questo punto, unisci all’impasto la menta sminuzzata (tienine da parte un cucchiaio scarso per decorare la superficie della torta) e, con l’aiuto di un cucchiaio, mescola uniformemente.

Versa il composto ottenuto nella teglia ricoperta con carta forno, decora spolverizzando con la menta tenuta da parte e, quando il forno ha raggiunta la temperatura impostata,  inforna per 35-40 minuti (a seconda del forno).

Trascorso questo tempo, con uno stecchino lungo e sottile, buca la torta fino al fondo e se, estraendo lo stecchino, risulterà asciutto la cottura della tua torta sarà perfetta; in caso contrario fai cuocere ancora qualche minuto e ripeti la prova.

Al termine della cottura estrai la torta dal forno e fai raffreddare completamente appoggiandola su di una gratella affinché l’aria possa circolare uniformemente.

Quando la torta è fredda cospargi la superficie con un poco di cocco grattugiato e spolverizza con zucchero a velo.

Se desideri puoi decorare con un ciuffetto di foglioline di menta fresca, lavate ed asciugate.

La Torta cocco, menta e lime si conserva perfettamente per 3 giorni a temperatura ambiente, coperta con una campana di vetro o con pellicola per alimenti.

Torta di farro al Cocco

Note e curiosità

Il Lime, principe di numerosi cocktail e fragranze di profumeria, è un agrume di origine tropicale dai frutti piccoli e tondeggianti, con buccia sottile e polpa molto profumata, dal sapore più dolce e leggero rispetto al limone.

Ricco di vitamine e minerali, il succo di “Limetta” (come viene anche chiamato il succo del Lime) ha ottime proprietà depurative e disinfettanti oltre ad essere un buon rimedio contro nausea ed inappetenza.

Grazie proprio all’alta concentrazione di vitamina C ed alla lunga conservazione, il Lime è stato per lungo tempo, soprattutto durante le grandi esplorazioni per mare dal 1800 in poi, un immancabile componente della dieta dei marinai.

Infatti, grazie al suo consumo, i  naviganti potevano scongiurare il rischio di scorbuto, grave malattia e flagello di tutti gli equipaggi navali fino alla fine del XVIII° secolo.

L’utilizzo del Lime nell’alimentazione delle flotte britanniche è stato inizialmente classificato come segreto militare da parte della Royal Navy e, ancora oggi, i marinai britannici vengono chiamati con l’appellativo di Limeys, così come alcuni “docks” londinesi sono ancora indicati con il nome di Limehouse, proprio in memoria degli antichi magazzini in cui venivano conservate le scorte di questo piccolo frutto dalle grandi proprietà medicinali.

Da segnalare, inoltre, come la buona concentrazione di sali minerali, tra cui il potassio, rendano questo profumato agrume un utilissimo alleato nel coadiuvare la regolarizzazione del battito cardiaco e della pressione sanguigna.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on telegram

Grazie ... ti risponderò al più presto